SANLIGHT_600dpi.png

LAMPADA
DA TERRA | DA TAVOLO
PER LA SANIFICAZIONE DEGLI AMBIENTI
Pathogen Inactivating Led Lamp

DIMENSIONI:

SanLight 200

33 x 33 x 38 cm


SanLight 700

58 x 58 x 63 cm

 

COLORI:

Bianco: RAL 9010

Possibilità di colori su richiesta

Alimentazione

elettrica 230V

 

Nata durante l’emergenza pandemica accogliendo un suggerimento della Dott.ssa Elisa Vicenzi, SanLight è una lampada LED da appoggio o da terra, dal design minimale e dotata di dispositivo interno che consente la sanificazione dell’aria negli ambienti indoor. SanLight è disponibile in due versioni, adatte a diverse tipologie di spazi abitativi o di lavoro a seconda delle dimensioni dei volumi di aria da trattare: SanLight 200 – in grado di trattare fino a 200 m³  di aria all’ora - e SanLight 700 - in grado di trattarne fino a 700 m³.

La lampada è dotata di un dispositivo interno che, tramite la reazione combinata dell’aria sanificata dalla luce Uv-C e dall’ossidazione fotocatalitica, unitamente all’utilizzo di un filtro efficiente permette di distruggere - con un principio naturale attivo - le sostanze inquinanti, in particolare batteri, virus, muffe e odori, riducendo la carica infettiva degli ambienti confinati e, di conseguenza, la contaminazione delle superfici inerti.

Il dispositivo offre una applicazione versatile adatta a varie tipologie di ambienti.

Il dispositivo e/o la luce possono essere azionati in modo indipendente tramite interruttori separati.

PROTOCOLLO DI VALUTAZIONE DELL’ATTIVITA’ VIRUCIDA DEL DISPOSITIVO KUSHIM SU SARS-CoV-2 

REPORT CONCLUSIVO 

DICHIARAZIONE DI EFFICACIA DELLA TECNOLOGIA KUSHIM 

I test sperimentali condotti sotto la guida della Professoressa Mara Biasin presso il laboratorio di Immuno-Biologia del Dipartimento di Scienze Biomediche e Cliniche- L. Sacco, dimostrano che la tecnologia Kushim è in grado di abbattere la carica virale di SARS-CoV-2 inoculata in fase liquida su una superficie. 

L’esposizione di SARS-CoV-2 all’aria trattata per 30 minuti con tecnologia Kushim, in un ambiente con volume pari a 28m3, ha mostrato una riduzione della carica virale di 1 log (90,0%), superiore rispetto al decadimento naturale del virus verificato nel test di controllo, eseguito nelle medesime condizioni, ma senza l’impiego della tecnologia Kushim.

 

PREZZO SU RICHIESTA